Il TVP sostiene l’uccisione di persone dal comportamento aberrante?
Per persone “mentalmente instabili” o “aberranti” si intendono forse quelli della General Electric, che sono tra i più grandi inquinatori dell’ambiente, che hanno esposto volontariamente i loro lavoratori a sostanze cancerogene che ne hanno poi causato la morte? O quelli che manipolano i soldi per profitto senza contribuire al benessere delle persone? O quelli che prestano i soldi per un’automobile, ad esempio, e quando il debitore non riesce a pagare l’ultima rata, non gli prendono solo una ruota e il volante equivalenti al pagamento, ma gli prendono tutta la macchina? O forse si intendono i giudici che mettono le persone in carcere a vita per aver ucciso per delle risorse, quando i capi delle nazioni bombardano e uccidono intere città e Paesi per le risorse e per assicurarsi dei mercati e poi fanno costruire delle statue nei parchi per onorare coloro che hanno portato a termine queste compiti?

Ci vorrebbero quindi tante uccisioni, se una società più sana volesse sbarazzarsi del comportamento “instabile” o “aberrante”. No, non sosteniamo l’uccisione di nessuno. Pensiamo che questo sistema sia come un cancro in un gatto che consuma il suo ospite e passerà da sé col tempo. La semplice avanzata degli eventi tecnologici eliminerà alla fine molti dei lavori che oggi permettono alle persone di comprare i beni prodotti e nuovi progetti sociali dovranno emergere. Noi abbiamo la sensazione che a quel punto ci sarà molto probabilmente una dittatura militare. Vorremmo introdurre alla gente i concetti dell’economia basata sulle risorse, così comprenderà che ci sono altre alternative possibili.

#TheVenusProject #JacqueFresco

SITO:https://www.thevenusproject.com/

FAQ:https://docs.google.com/document/d/1cnoF7g_vfVDPRfdGo7dHx8F0VDGCJnhC7ENxg94UdcM/edit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *