Mercoledì torna blocco auto, riguarderà anche diesel Euro 5

ANSA) – TORINO, 24 DIC – Calano le polveri sottili, a Torino, dopo il picco di venerdì, quando le centraline hanno fatto registrare un livello di Pm10 di 141 mcg/mc, quasi il triplo del limite consentito per legge. Secondo le previsioni dell’Arpa, oggi si dovrebbe scendere sotto i 100 mcg/mc, ancora troppo per scongiurare il blocco dei diesel Euro 5 da mercoledì 27 dicembre.
Previsto già per ieri, il Comune di Torino lo ha poi subito revocato “al fine di agevolare la mobilità” dei torinesi alla vigilia di Natale. Un ‘balletto’, quest’ultimo, accolto con disappunto da molti comuni dell’area metropolitana, che lamentano la mancanza di coordinamento e accusano l’amministrazione di Torino di “ambientalismo à la carte”.
Sulla salubrità dell’aria del capoluogo piemontese la Procura di Torino ha aperto un’inchiesta che ipotizza, al momento a carico di ignoti, il reato di inquinamento ambientale. A farla scattare un esposto in cui si chiede di accertare eventuali responsabilità di Regione Piemonte e Comune di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *